Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Tipi di intelligenza: in quale ti riconosci?

ISCRIVITI

Tipi di intelligenza: in quale ti riconosci?

tipi di intelligenza  | indovinelli dal web

Predisposizione per la matematica, piuttosto che per la musica o il disegno: si parla molto spesso di talento innato, forse sarebbe più opportuno fare riferimento a diversi tipi di intelligenza.

Alla luce degli studi resi noti nel 1983, con la pubblicazione del libro “Frames of Minds” dal neuropsicologo Howard Gardner, infatti, non si può più fare riferimento all’intelligenza come ad un costrutto univoco e soprattutto quantificabile numericamente (pensiamo a quanto test sono stati elaborati per calcolare il QI di ognuno di noi), ma è opportuno fare riferimento a diversi tipi di intelligenza, almeno 8.

Lo studio pubblicato parte dal presupposto che ogni essere umano possiede almeno 8 abilità intellettive che possono essere ampliate e stimolate al fine di garantire l’apprendimento di nuove capacità.

Ecco quali sono:

  • intelligenza logico-matematica;
  • intelligenza verbale-linguistica;
  • intelligenza musicale;
  • intelligenza corporeo-cinestetica;
  • intelligenza visiva-spaziale;
  • intelligenza interpersonale;
  • intelligenza intrapersonale;
  • intelligenza naturalistica.

Ma osserviamole più nel dettaglio.

Tipi di intelligenza: da quella logica a quella musicale

L‘intelligenza logico-matematica interessa entrambi gli emisferi cerebrali e fa riferimento all’abilità di portare avanti ragionamenti logici ed attività di misurazione e calcolo.

Chi è in possesso di tale tipologia di intelligenza è infatti attratto da processi e calcoli matematici così come da giochi di logica.

Dall’arte del calcolo a quella oratoria: coloro che sono in possesso di un’intelligenza più orientata alla parola e al linguaggio, hanno un talento nell’utilizzo di un vocabolario esteso e nell’articolazione di concetti. Solitamente sono appassionati di lettura ed amano cimentarsi anche nello studio di lingue straniere.

Matematica, lingua, non poteva  certo mancare la musica, un talento che si presenta, secondo Gardner, già dai primi anni di vita del bambino. Le abilità dell’intelligenza musicale, in questo caso, spaziano dal riconoscere suoni e ritmi, alla riproduzione degli stessi mediante strumenti musicali.

Dal corpo, allo spazio, al mondo che ci circonda: 3 diversi tipi di intelligenza

Dalla parola, al calcolo, alla musica, ma non solo:  molti di noi hanno innate doti di abilità, equilibrio, coordinazione, velocità, ma soprattutto capacità legate alle attività ed ai lavori manuali.
Artigiani, chirurghi, ma anche attori, ballerini, sfruttano al meglio mani e corpo per esprimere idee e sentimenti e per dare vita ad oggetti e realizzare attività manuali.
Si tratta in questo caso di intelligenza corporeo-cinestetica.

Buon senso dell’orientamento, capacità di leggere con facilità mappe o di realizzare quadri e disegni, ma non solo: saper riconoscere nello spazio forme, immaginare prospettive è proprio di ha sviluppato l’intelligenza visivo-spaziale.

Saper distinguere gli elementi naturali, saperli classificare, apprezzare piante e prodotti della terra è una dote per tutti i botanici, antropologi ma anche cuochi e chef. In questo caso si fa riferimento all’intelligenza naturalistica.

Intelligenza interpersonale e intrapersonale: comprendere se stessi e gli altri

Capacità di entrare in empatia con gli altri, mostrare sensibilità, comprensione per i problemi e difficoltà altrui: spesso coloro che possiedono questo tipo di intelligenza, definita interpersonale, rivestono facilmente ruoli di mediatori anche in situazioni complesse.

Ma se la facilità di comprensione, di analisi, viene rivolta a se stessi, in questo caso il tipo di intelligenza che si delinea è quella intrapersonale e spesso si concretizza in attività di riflessione.

I tipi di intelligenza teorizzati da Gardner sono oggetto di accesi dibattiti nella comunità scientifica.
Se alcuni studiosi ritengono che si tratti in realtà di competenze che possono essere semplicemente acquisite, altri ritengono invece che abbiano comunque una componente innata.

E tu in quale tipo di intelligenza ti riconosci? Riuscire ad individuare quella più vicina alle nostre attitudini è un modo per svilupparle e farle maturare ulteriormente.