Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Cruciverba: oltre cento anni di storia

ISCRIVITI

Cruciverba: oltre cento anni di storia

nascita del cruciverba | indovinelli dal web

Era il 21 dicembre 1913, la domenica antecedente la festività natalizia, quando il primo cruciverba della storia fu pubblicato nelle pagine del New York World.
Fu presentato come un nuovo “esercizio per la mente” e riscosse immediatamente grande successo, conquistando subito l’attenzione di centinaia di lettori.

Come succede spesso per ogni grande invenzione, la sua creazione fu quasi una scommessa. Il suo ideatore, Arthur Wynne, ex giornalista del Pittsburgh Press, che, per la redazione del New York World, curava proprio la sezione dedicata ai giochi, fu, infatti, incaricato dallo stesso direttore della testata di trovare qualche gioco interessante per rinnovare proprio la sezione dei giochi.

Wynne, così, messo un pò alle strette, trasse ispirazione da un gioco della sua infanzia, il quadrato magico, che a sua volta riproponeva la dinamica del quadrato del Sator, l’antichissima iscrizione di origine latina, contenente cinque parole da cinque lettere posizionate in modo tale che si potessero leggere allo stesso modo sia in orizzontale che in verticale.

Da quel quadrato magico nacque così l’idea di un primo schema a forma di diamante con piccoli quadrati numerati che, secondo le istruzioni riportate nella prima pubblicazione, doveva essere riempito “con parole in grado di rispondere alle definizioni date”.

Centinaia di lettori si appassionarono da subito al nuovo gioco: ben presto Wynne riuscì a migliorare il primo modello di cruciverba realizzato, proponendo infine la classica struttura quadrata e rettangolare con le caselle nere negli schemi.

Da lì, il cruciverba divenne ben presto un passatempo davvero amato: numerosi giornali d’oltreoceano lo riproposero nelle pagine delle proprie testate e anche in Italia si diffuse a partire dagli anni ’30 con le prime edizioni della celebre Settimana Enigmistica.

Immagine di Freepik